La scienza scopre la causa dell'ovaio policistico e la cura potrebbe essere in arrivo

Non tutti lo sanno, ma la sindrome dell'ovaio policistico è la causa più comune di infertilità tra le donne (e questa non è l'unica conseguenza negativa del problema). Per chi non sa nemmeno di cosa stiamo parlando, questo è un problema di squilibrio ormonale, che si origina anche durante lo sviluppo del feto femminile durante la gravidanza.

Per comprendere meglio il problema e riconoscere i sintomi della sindrome potete consultare questo altro articolo qui, pubblicato anche in Area Donne.

La buona notizia per coloro che soffrono del problema, secondo i ricercatori dell'Istituto nazionale francese di salute e ricerca medica, è che la scienza sa già quali sono le cause dell'ovaio policistico e una cura per la sindrome potrebbe essere in arrivo.

Qual è la causa dell'ovaio policistico?

Ma, prima di parlarne, passiamo a un'altra buona notizia. Gli scienziati hanno anche scoperto la possibile causa della sindrome dell'ovaio policistico: la sovraesposizione a un ormone chiamato anti-Mullerian, anche prima della nascita.

I responsabili della ricerca hanno notato che le donne incinte con la sindrome hanno un livello del 30% superiore al normale per questo ormone nel corpo. Secondo i ricercatori, questa è la causa dello squilibrio ormonale durante la gravidanza ed è anche probabilmente responsabile dell'induzione dello stesso problema nelle loro figlie.

Per arrivare a questa conclusione, infatti, hanno iniettato l'ormone menzionato nelle ratte gravide. Come previsto, la prole di sesso femminile che è nata dopo aveva la sindrome dell'ovaio policistico, oltre a pubertà ritardata, ovulazione frequente, riproduzione ritardata e aveva anche meno cuccioli durante la loro vita.

Come hanno notato gli scienziati, l'eccesso di questo ormone stimola eccessivamente quelli nel cervello che aumentano il livello di testosterone nel corpo, il che innesca una serie di conseguenze negative legate al problema.

Guarigione dell'ovaio policistico in arrivo

La più interessante di tutte è che, scoprendo la causa dell'ovaio policistico, gli specialisti sono anche riusciti a trovare una possibile cura. Come hanno notato, i sintomi della sindrome sono cessati nei ratti che hanno ricevuto dosi di cetrorelix, un farmaco per via endovenosa usato per controllare gli ormoni nelle donne.

Gli scienziati stanno ora pianificando una sperimentazione clinica di questo farmaco sugli esseri umani, che dovrebbe aver luogo nel 2019.

Se funziona per le donne, questo può essere un grande progresso per la medicina, poiché i trattamenti che esistono per coloro che soffrono del problema sono palliativi e aiutano solo le donne colpite a rimanere incinta. Tuttavia, il tasso di successo di questi trattamenti è ancora molto basso e le possibilità che il paziente abbia effettivamente un bambino sono inferiori al 30%.

Allora, ti è piaciuta la notizia? Soffri anche tu del problema o conosci qualcuno che ha la sindrome? Assicurati di dircelo nei commenti!

Ora, parlando di problemi femminili legati alla fertilità, potresti dare un'occhiata a questo altro post: 8 cose che DEVI dire al tuo ginecologo.

Fonte: Hypescience