Andrea Bocelli, chi è? Biografia, storia del superamento e carriera

La musica classica e l'opera potrebbero non essere nemmeno i tuoi generi musicali preferiti, ma sicuramente lo conosci. Andrea Bocelli è un artista completo, tenore, compositore e produttore musicale. L'italiano è conosciuto in tutto il mondo, principalmente per la sua eccezionale capacità vocale. Vincitore di cinque BRIT Awards e tre Grammy, Andrea Bocelli non ha bisogno di presentazioni.

Tuttavia, ciò che non manca nella sua storia sono i successi, sia nella vita professionale che personale. Ma ha anche affrontato episodi difficili nella sua traiettoria, come la perdita della vista.

Già da piccolo Andrea sembrava avere seri problemi da vedere. Quindi, dopo alcuni esami, al ragazzo è stato diagnosticato un glaucoma. Con ciò, si sapeva del rischio di cecità che doveva affrontare. All'età di 12 anni, è finito per essere colpito da un pallone in testa ed è diventato cieco.

Fu in questo momento che iniziò la sua storia di superamento. Anche così, la cecità non è mai stata un ostacolo alla sua carriera musicale. La sua immensa discografia, composta da nove opere complete e diversi album classici di successo, ne è la prova.

Quindi oggi scopriremo un po 'di più sulla vita di questo brillante artista.

Biografia di Andrea Bocelli

Andrea Bocelli è nato il 22 settembre 1958 nella città di Lajatico, in Italia. È cresciuto in una fattoria di famiglia. In questa fattoria, infatti, l'artista conserva diversi ricordi d'infanzia, che ancora descrive con ricchezza di dettagli.

Così, come dicevamo, a 12 anni Andrea ha finito per perdere completamente la vista durante una partita di calcio. Tuttavia, questo non è mai stato un ostacolo per il ragazzo che aveva grandi sogni.

Superare la storia

La passione per la musica è stata ereditata da sua madre, Edi. Fin da bambino ad Andrea piaceva già la musica, cosa che, secondo lui, lo confortò dopo la completa perdita della vista.

All'età di sei anni Andrea inizia a studiare musica, iniziando con pianoforte, flauto e sassofono. Amante di vari strumenti, il ragazzo ha studiato anche tromba, arpa, chitarra e batteria.

Per molto tempo la musica è stata la sua unica priorità, fino al termine degli studi. In quel periodo entrò all'Università di Pisa per studiare legge.

Così, alla fine degli anni '70, neolaureato, Andrea Bocelli entra a lavorare come difensore pubblico. Fino a quando non ha incontrato il suo futuro maestro di canto, il tenore Franco Carelli, che lo avrebbe aiutato nella sua carriera musicale.

Tuttavia, per pagare il corso di musica, Andrea ha dovuto esibirsi in bar e locali notturni, prendendo in mano il pianoforte. Fu infatti in una di queste presentazioni che conobbe Enrica Cenzatti, che sarebbe diventata sua moglie.

I due si sono sposati nel 1992 e hanno avuto due figli: Amos Bocelli e Matteo Bocelli. Tuttavia, la coppia si separò nel 2002, dopo 10 anni di matrimonio.

All'inizio della carriera

Fino ad allora, Bocelli si esibiva solo nei locali notturni. La sua carriera è decollata anche nel 1992, quando il cantante italiano Zucchero Fornaciari ha iniziato una serie di audizioni per trovare un tenore con cui condividere la voce in una canzone. Ma l'artista voleva davvero attirare Luciano Pavarotti.

Tuttavia, quando Pavarotti stesso ha ascoltato la registrazione di Bocelli, ha pregato Zucchero di scegliere l'aspirante tenore per il lavoro. Alla fine la canzone è stata registrata con Pavarotti, ma è stato Andrea Bocelli ad accompagnare Fornaciari nel suo tour in Europa. Ed è così che il mondo ha conosciuto la straordinaria voce di Andrea Bocelli.

In questo tour, dopotutto, Bocelli ha cantato in duetto con l'artista principale e si è esibito ancora da solo in tutti gli spettacoli. Successivamente, alla festa di compleanno di Fornaciari, Bocelli ricevette un'offerta inconfutabile da Caterina Caselli, allora presidente di Sugar Records.

Ma, prima ancora che il mondo intero conoscesse il suo primo album in studio, Bocelli aveva già dimostrato la dimensione del suo talento vincendo il Festival di Sanremo nel 1994. All'epoca vinse il premio con il brano “Il Mare Calmo Della Sera ”, che diventerà il suo primo disco d'oro della sua carriera.

La conquista del mondo

Due anni dopo, nel 1996, il tenore è stato invitato da Sarah Brightman a eseguire un duetto alla cerimonia di apertura dell'ultimo combattimento del pugile tedesco Henry Maske. All'evento, il duo ha cantato la versione inglese di “Con Te Partiró”. La presentazione a questo evento internazionale, quindi, ha dato al cantante ancora più visibilità.

Così, Andrea Bocelli ha iniziato a vincere il mondo. Questa canzone, accompagnata dalla London Symphony Orchestra, ha raggiunto la vetta della classifica tedesca. Gli garantì anche la vendita di oltre 6 milioni di copie, oltre a sei dischi di platino.

Nello stesso anno, il tenore pubblicò altri due album di successo.

Tuttavia, l'ingresso nel mercato americano è avvenuto solo dopo un concerto al John F. Kennedy Center for the Performing Arts di Washington DC, oltre a una performance storica a un ricevimento alla Casa Bianca.

Così, Andrea Bocelli iniziò a ottenere ancora più riconoscimenti e, così, arrivarono i duetti di successo. In effetti, ha duettato con Céline Dion, Eros Ramazzotti, Dulce Pontes, Luciano Pavarotti, Nuccia Focile, tra molti altri artisti di fama.

Anche la brasiliana Sandy Lima ha collaborato con Bocelli, nel 1996, al singolo “Vivo por ella”.

Nel 2002, il cantante ha ripetuto il suo tour in America. A quel tempo, ha anche vinto due "World Music Awards". Da allora, Andrea Bocelli ha continuato a cantare in concerti in tutto il mondo.

Carriera di successo

Non molto tempo fa, il tenore ha pubblicato un'edizione speciale per celebrare il ventesimo anniversario del suo album “Romanza”. In effetti, questo è uno dei suoi album più acclamati dalla critica e l'album italiano più venduto fino ad oggi.

Bocelli ha anche partecipato a talent show televisivi, come American Idol, nel 2006. All'epoca cantava insieme ai sei finalisti dell'edizione.

Ad aprile 2020, più precisamente il 12, domenica di Pasqua, Andrea Bocelli è tornato ad emozionare il mondo con la sua voce. In mezzo alla pandemia di Coronavirus, il tenore ha preparato una celebrazione pasquale diversa. Insomma, si è esibito al Duomo di Milano completamente vuoto. L'Italia (e diverse parti del mondo) è da mesi in isolamento sociale, per contenere la diffusione della malattia.

Infine, ora che sai qualcosa in più sulla biografia del tenore Andrea Bocelli, che ne dici di saperne un po 'di più sulla carriera di Lady Gaga?

Fonti: Antena 1, Disabled Aware, World of Music

Fonte dell'immagine in evidenza: Aleteia